Ultime notizie
Home » Cronaca » AGGIORNAMENTO VIDEO: Arrestato latitante affiliato al clan dei Casalesi, sarebbe responsabile della morte di due persone

AGGIORNAMENTO VIDEO: Arrestato latitante affiliato al clan dei Casalesi, sarebbe responsabile della morte di due persone

L’uomo, latitante dal 2016, è ritenuto responsabile degli omicidi di due persone avvenuti nel 2000.

I carabinieri del Comando Provinciale di Caserta, diretti dal Tenente Colonnello Nicola Mirante, in via De Amicis a Lusciano (CE), hanno rintracciato e catturato il pluripregiudicato Virgilio Claudio Giuseppe, cl. 1977, esponente apicale del clan “dei casalesi – fazione Iovine”. L’uomo era latitante dal settembre 2016 e destinatario di ordinanza di misura cautelare emessa dal gip del Tribunale di Napoli, su proposta della DDA, poiché sarebbe responsabile degli omicidi di Chiara Gennaro e Bamundo Antonio, avvenuti nel 2000 a Frignano (CE) e San Marcellino (CE).

Aggiornamento

La scorsa notte i Carabinieri del Nucleo Investigativo di Caserta hanno dato esecuzione ad un’ordinanza di custodia cautelare in carcere, emessa dal GIP del Tribunale di Napoli nei confronti di due indagati ritenuti responsabili, a vario titolo, di concorso in omicidio, detenzione e porto illegale di arma da fuoco, con l’aggravante delle finalità mafiose.

Grazie alle recenti dichiarazioni di collaboratori di giustizia gli inquirenti sono riusciti a accogliere ulteriori e nuovi elementi in relazione a due efferati episodi omicidi risalenti al 2000. Le attività investigative hanno permesso di individuare in Nunzio Clarelli cl. ’78, già detenuto per altre imputazioni, e in Claudio Giuseppe Virgilio cl. ’77 gli esecutori materiali degli omicidi di Bamundo Antonio e Di Chiara Gennaro.

In particolare, Virgilio Claudio Giuseppe, che dal 15 settembre 2016 si era reso irreperibile, risulta avere fatto parte del gruppo di fuoco utilizzato per la commissione di entrambi gli omicidi. Il GIP ha concordato con la ricostruzione investigativa secondo la quale i due omicidi furono decisi da Michele Zagaria e l’altro da Iovine Antonio, all’epoca dei fatti a capo del clan dei casalesi, ed affidati a Bruno Lanza che ne curò le successive fasi organizzative ed esecutive.

E’ stato, infatti, accertato che Lanza, unitamente a Clarelli e a Virgilio su disposizione di Iovine eseguì l’omicidio di Di Chiara a Frignano (CE) il 20.02.2000, nei pressi di un bar lungo via della Libertà. La vittima, appartenente ad un’altra fazione del clan dei casalesi, fu punita per aver rivolto esplicite minacce di morte a Lanza a seguito di un litigio determinato da ragioni di controllo e di gestione delle attività estorsive nel comune di Frignano

Lo stesso Lanza insieme a Virgilio, questa volta su disposizione di Enrico Martinelli e Zagaria, si rese responsabile, nel maggio dello stesso anno, dell’omicidio di Antonio Bamundo eseguito presso un distributore di carburante in San Marcellino (CE). L’uomo, appartenente alla fazione del clan dei casalesi capeggiata da Vincenzo Zagaria, fu punito perché ritenuta responsabile di aver fornito indicazioni utili alla cattura di Michele Zagaria all’epoca latitante.

Particolarmente impegnativa è stata l’attività svolta dai militari dell’Arma finalizzata al rintraccio di Virgilio che, a seguito di minuziose attività d’indagine, è stato rintracciato e tratto in arresto all’interno di un’abitazione del comune di Lusciano (CE).

 


GUARDA, ASCOLTA .... SCRIVI !!!
Leggi e Commenta le nostre notizie e rimani aggiornato con un LIKE sulla nostra pagina FB

About Redazione ZON

I nostri interlocutori sono i giovani, la nostra mission è valorizzarne la motivazione e la competenza per creare e dare vita ad un nuovo modo di “pensare” il giornalismo.

Check Also

Parcheggiatore e venditore abusivo. Interviene la Polizia di Stato di Caserta

Parcheggiatore e venditore abusivo in prossimità della Reggia vanvitelliana. Interviene la Polizia di Stato di …

| ZON | Salerno | Roma | Milano | Napoli | Benevento | Avellino | Caserta | Lecce | Foggia | Molise | Matera | Bari | Messina |