Ultime notizie
Home » Cultura » Calatiae Historia: storia di Maddaloni Antica Vol.IV

Calatiae Historia: storia di Maddaloni Antica Vol.IV

Dall’età imperiale all’avvento del cristianesimo

ETÀ IMPERIALE

Nei primi anni di quella nota come “Età Imperiale”, tra il I secolo a.C e I secolo d.C, su Calatia si riversarono ricchezze e splendore, soprattutto per la ripresa dei traffici commerciali e delle altre attività. Templi e varie abitazioni cominciarono a spuntare sempre più numerosi sul territorio. La religione ivi praticata era pagana e prevalentemente consistente nei culti del dio della guerra, della caccia e del sole ai quali furono dedicati diversi simulacri.

LA DECADENZA

Questo periodo di splendore già celava, come da costante, i virus della futura decadenza. Già il secolo successivo, infatti, la Campania e tutto l’Impero Romano subirono le conquiste ad opera di popoli provenienti dall’Africa, nord Europa e Asia, soggiacendo alle loro mire espansionistiche. Ciò determinò un periodo di lunga decadenza che segnò i cambiamenti iniziatori del Medioevo, cambiamenti che si ripercossero sulle abitudini e il modo di pensare: la vita era frutto della nuova fede dispiegata all’umanità.

Una leggenda narra che dopo la morte di Cristo, l’apostolo Pietro sia passato proprio per Calatia mentre raggiungeva Roma per fondare la prima Chiesa cristiana convertendo alcuni giudei lungo il tragitto.

AUGUSTO: IL PRIMO VESCOVO

Nel V secolo a.C Calatia divenne sede episcopale e quindi conversa alla religione Cristiana.

Un’altra leggenda vuole che al tempo di Genserico, condottiero vandalico, un gruppo di naufraghi provenienti dall’Africa e sfuggiti alla sua furia, sbarcarono sulle coste della Campania e precisamente sul litorale Domitio. Di fede cristiana, questi si incamminarono per la regione per convertirne gli abitanti, ma soprattutto si racconta che fondarono le prime 12 diocesi della circoscrizione. Per quanto riguarda Calatia, la prima diocesi venne fondata da Augusto, uno dei 12 naufraghi che ne divenne primo vescovo e successivamente santo. Secondo la leggenda quest’ultimo avrebbe convertito molti giudei e operato miracoli come restituire vista e udito a chi ne era privo e resuscitare i morti. Ciò gli portò fama, ma anche persecuzioni al punto da dover rifugiarsi nel monastero della Maddalena, allora situato nel borgo di Mataluni, oggi non più esistente. Gli antichi templi pagani vennero gradualmente sostituiti da chiese cristiane e l’episcopio di Calatia fu dedicato a san Giacomo.

Fonte: Guida Illustrata alla Storia di Maddaloni (https://www.ibs.it/guida-illustrata-alla-storia-di-libro-antonio-tedesco/e/9788897970002)

Per approfondimenti: Storia di Galatia Campana e di Maddaloni  (https://books.google.it/books?d=50gvAAAAYAAJ&printsec=frontcover&hl=it#v=onepage&q&f=false)

 


GUARDA, ASCOLTA .... SCRIVI !!!
Leggi e Commenta le nostre notizie e rimani aggiornato con un LIKE sulla nostra pagina FB

About Raffaele Pascarella

Check Also

Bagno di folla per il concerto di Enzo Avitabile

Grande, prevedibile, successo per la performance del maestro Enzo Avitabile Ieri, 18 agosto 2017  , …

| ZON | Salerno | Roma | Milano | Napoli | Benevento | Avellino | Caserta | Lecce | Foggia | Molise | Matera | Bari | Messina |