Casertana-Foggia, che peccato!

La Casertana spreca una importante occasione in chiave play-off e non riesce a vincere in casa nella difficile e attesissima partita contro il Foggia che si porta a +3 dai rossoblu

Una partita dalle mille emozioni quella tra Casertana e Foggia, giocata nella giornata di ieri al Pinto, in casa dei rossoblu e che ha visto vincere il Foggia che si porta così a 56 punti avvicinandosi sempre di più alla vetta. Ad aprire le marcature è Iemmello, per il Foggia all’8′ del primo tempo, che approfittando di un errore della difesa avversaria porta in vantaggio la sua squadra.

La risposta dei padroni di casa arriverà nella ripresa, al 9′, con un gran goal di Giannone direttamente da calcio di punizione. Nel finale, il Foggia resta in 10 (espulso Agnelli) ma i padroni di casa non riescono a sfruttare la superiorità numerica e sono i rossoneri a segnare con Iemmello  su calcio di rigore concesso dal direttore di gara per un fallo di Bonifazi su Di Chiara, molto discusso dai rossoblu.

Il tecnico Andrea Tedesco a fine gara ha commentato così la sconfitta con il Foggia: “Non amo parlare degli arbitri. Diciamo che nel calcio ci sono episodi che ti premiano ed altri che ti penalizzano. Questa volta non c’è andata bene. Nel primo tempo abbiamo giocato alla pari e ci siamo ritrovati sotto per un gol viziato da un fallo. Poi nella ripresa abbiamo trovato il pari ed abbiamo provato a fare qualcosa di più. Purtroppo è arrivato quel rigore a fermarci. I ragazzi hanno corso e lottato. Non posso rimproverare nulla loro. Abbiamo provato a cambiare le carte in tavola e modo di interpretare il match in base alle diverse fasi. Contro questo Foggia non è facile per nessuno. L’obiettivo play-off? Continuiamo a lavorare, anche perchè i risultati di quest’ultima giornata hanno confermato ancora una volta come ogni discorso sia possibile. Mai mollare!”.