Città Futura perde il suo presidente Raffaele di Tommaso

Raffaele Di Tommaso attraverso la diffusione di un comunicato stampa fa sapere di una “spaccatura” all’interno di Città Futura

Città Futura , movimento che alle scorse elezioni comunali di Caserta ha designato un consigliere di opposizione, Enzo Bove, perde il suo Presidente Raffaele Di Tommaso.
Continui – si legge nella nota – sono stati i contrasti interni che hanno portato alla rottura. “Ho svolto egregiamente il mio ruolo di Presidente ma con grandi e continue difficoltà interne” queste le parole di Di Tommaso che dopo nove mesi di presidenza si è trovato costretto ad abbandonare la carica e il movimento associativo.
“Dopo la doppia sconfitta elettorale del movimento Città Futura, a sostegno della candidatura a sindaco di Enzo Bove e sostenendo poi Riccardo Ventre al ballottaggio,” continua Di Tommaso “ho comunque, dopo la tornata elettorale, accettato la presidenza per poter far rifiorire il movimento associativo.
Da subito si è provveduto a ricompattare all’interno di un precostituito direttivo i primi non eletti del movimento. Sono seguiti alcuni interventi in ascolto della cittadinanza. Ma questo non è bastato per la concezione di ‘Movimento’ che ho sempre avuto e mi è stata prospettata” conclude il Presidente uscente.