Migliaccio, chiacchiere e bombe di Carnevale: tre ricette tradizionali campane della signora Vincenza

Tre ricette di dolci della tradizione campana per celebrare degnamente il Martedì grasso, da confrontare con le proprie ricette di famiglia o per cimentarsi per la prima volta nella preparazione di migliaccio, chiacchiere e bombe di Carnevale.

In una vecchia agenda dell’anno 1989, la signora Vincenza conserva gelosamente tutte le sue ricette di famiglia, grazie alle quali, per anni, ha deliziato prima i suoi figli e poi i suoi nipotini. Per alcune ricette, addirittura, non sono indicate le dosi (un punto interrogativo sostituisce la quantità in grammi) perché “Vado ad occhio, devo ricordarmi solo gli ingredienti!” – afferma – “E il procedimento non lo scrivo perché me lo ricordo!“. Ah, le donne di una volta.

In occasione del Carnevale imminente, vogliamo proporre tre ricette della tradizione campana, “tratte” proprio dalla preziosa agenda-cimelio che la signora Vincenza ci ha permesso di consultare: il migliaccio, le chiacchiere e le bombe di Carnevale. Ognuno ha delle ricette di famiglia, che custodisce come un prezioso tesoro, magari tramandate da nonne o zie. Confrontatele con queste, o immaginate che la signora Vincenza sia la vostra nonna e annotatele nella vostra agenda personale. Nota bene: oltre agli ingredienti, procurarsi olio di gomito, amore e voglia di divertirsi q.b.

Migliaccio (le dosi possono essere dimezzate)

Ingredienti

  •  Semola rimacinata di grano duro, 500 g
  • Zucchero, 500 g
  • Latte (o acqua per gli intolleranti al lattosio), 2.5 L
  • Ricotta di pecora (senza lattosio per gli intolleranti), 500 g
  • Burro (senza lattosio per gli intolleranti), 200g
  • 10 uova
  • Vanillina, una bustina
  • Cedro candito q.b.
  • Sale q.b.
  • Liquore alle erbe (nota marca beneventana) q.b.
  • Buccia di limone intera

Procedimento: Versare il latte (o l’acqua) in una pentola capiente e aggiungere burro, metà dose di zucchero, il sale, e la buccia di limone e scaldare a fuoco lento. Quasi ad ebollizione, aggiungere a poco a poco la semola, mescolando con un cucchiaio li legno per evitare la formazione di grumi. Quando il composto diventa corposo e si stacca dalle pareti della pentola, spegnere il fuoco e lasciare raffreddare. Dopodiché, trasferire il composto in una ciotola, o in un mixer, per chi non preferisce impastare a mano, e aggiungere la restante parte dello zucchero ed il resto degli ingredienti, incorporando ciascuno dopo ogni aggiunta. Ungere il fondo di una teglia rotonda e bassa con olio di oliva (o burro), aggiungere l’impasto e livellarlo con il palmo della mano unto anch’esso di olio di oliva. Se si preferisce, creare delle striature oblique sulla superficie con una forchetta. Infornare a 180 – 200° C per 40 minuti – 1 ora (ogni forno è a sé!).

Chiacchiere di Carnevale

Ingredienti

  • Farina 00, 500 g
  • Zucchero, 50-70 g
  • 5 uova
  • Lievito istantaneo, una bustina
  • Buccia di un limone grattugiato
  • Grappa o rum, una tazzina
  • Sale, q.b.
  • Vanillina, una bustina
  • Zucchero a velo
  • Olio di arachidi per friggere, q.b.

Procedimento: su un tavolo da lavoro, disporre la farina a fontana e al centro aggiungere tutti gli ingredienti e impastare a mano fin quando il composto non diventa omogeneo. Lasciarlo riposare mezz’ora. Staccare dei pezzi e stendere la pasta con la nonna papera, ottenendo delle sfoglie molto sottili. Con un taglia pasta seghettato tagliare la pasta lungo linee oblique (formare dei parallelogrammi, per riprendere la geometria delle scuole elementari!) e fare un taglio al centro di ogni chiacchiera per favorire il rigonfiamento. Riscaldare l’olio e friggere le chiacchiere, rigirando due-tre volte fino a doratura. Allontanare l’olio su carta assorbente. Disporre le chiacchiere raffreddate su un vassoio e cospargerle di zucchero a velo.

Bombe di Carnevale

Ingredienti

  • Farina 00, 800 g
  • Olio di oliva, 10 cucchiai
  • Liquore alle erbe (nota marca beneventana), 10 cucchiai
  • Zucchero, 9 cucchiai
  • uova
  • Lievito istantaneo, 2 bustine
  • Buccia di un limone grattugiata
  • Vanillina, 2 bustine
  • Succo di arance
  • Un pizzico di sale
  • Olio di arachidi per friggere, q.b.
  • Zucchero semolato per guarnire, q.b.

Procedimento: su un tavolo da lavoro, disporre la farina a fontana e al centro aggiungere tutti gli ingredienti e impastare a mano fin quando il composto non diventa omogeneo. Staccare dal corpo dell’impasto dei piccoli pezzi e formare delle palline con le mani. Immergere le palline nell’olio bollente e friggerle per circa un minuto fino a leggera doratura. Allontanare l’olio in eccesso su carta assorbente. Una volta raffreddate, cospargere le bombe di Carnevale con abbondante zucchero semolato.