Il sindaco Marino ha incontrato una delegazione di tifosi della Casertana.

Marino durante l’incontro con i tifosi: “L’Amministrazione sarà sempre al fianco della squadra rossoblù. Presto la ristrutturazione dello stadio Pinto con i fondi delle Universiadi”. 

Oggi, nel pomeriggio, presso la Sala Giunta del Comune di Caserta, il sindaco Carlo Marino ha incontrato una delegazione del gruppo “Salviamo la Casertana”, una rappresentanza di tifosi rossoblù che ha manifestato preoccupazioni in merito al futuro societario della compagine. I sostenitori della Casertana, poi, hanno anche chiesto delle delucidazioni al primo cittadino sul tema degli interventi strutturali da compiere allo stadio “Pinto” e sul futuro dell’impiantistica sportiva in città.

Il sindaco Marino, affiancato nell’occasione dall’assessore con delega alle Universiadi, Rita Martone e dai consiglieri comunali Michele De Florio e Andrea Boccagna, ha affrontato tutti i temi posti dai tifosi. “La Casertana – ha esordito – è un patrimonio della città: l’obiettivo della mia Amministrazione è quello di creare un rapporto di sinergia tra il Comune e la squadra e di riempire lo stadio con le famiglie. Per quel che riguarda il discorso relativo all’impiantistica, abbiamo qualcosa in più di un progetto, che è legato a filo doppio alle Universiadi che si terranno in Campania nel 2019. Questa manifestazione – ha proseguito Marino – sarà lo strumento attraverso il quale riusciremo a migliorare l’impiantistica sportiva dell’intera città, a partire dallo stadio “Pinto”. Venerdì avrò un nuovo incontro in Regione su questo tema e per il “Pinto” prevediamo la ristrutturazione della Curva Nord, l’abbattimento e la ricostruzione della Curva Sud, il rifacimento dei bagni che servono la tribuna, il rifacimento della pista di atletica, la sostituzione dell’attuale manto erboso con uno nuovo in erba sintetica e la messa in sicurezza dell’impianto”.

Il sindaco, poi, ha toccato anche l’aspetto legato al futuro societario: “Seguirò con molta attenzione – ha dichiarato – anche l’aspetto legato alla società. Sia io in qualità di sindaco che l’intera Amministrazione faremo sempre di tutto per garantire alla Casertana le migliori condizioni possibili per poter operare. Abbiamo appena investito 50mila euro per adeguare lo stadio “Pinto”, seguendo alla lettera le indicazioni forniteci dal Comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza pubblica. Sul fronte della compagine societaria – ha aggiunto il sindaco – al momento non posso assolutamente intervenire. Registro delle preoccupazioni da parte dei tifosi, ma la società, nella persona del dottore Pasquale Corvino, mi ha garantito di essere in grado di andare avanti senza particolari problemi nello svolgimento delle sue attività. Qualora si dovessero presentare situazioni di difficoltà, che ovviamente nessuno di noi si augura, o la società dovesse richiedere un eventuale intervento, il Comune farà la sua parte, naturalmente sempre nei limiti delle sue possibilità, senza creare false illusioni e nel pieno rispetto dei tifosi e della gloriosa storia della Casertana calcio”.