Valle di Maddaloni, luogo dell’anima

Valle, luogo dell’anima. La mostra ideata dal fotografo Mauro Posillipo in omaggio al borgo, sarà inaugurata alla prossima festa della Mela

di Giusy Ievoli

Una raccolta di fotografie scattate in quei luoghi dove storie e racconti si uniscono; sono le immagini di quell’umanità che fissa il suo passato e cerca i suoi sogni lungo viottoli lastricati, nascosti agli sguardi assenti.

La mostra fotografica “Valle di Maddaloni, luogo dell’anima” ideata dal fotografo Mauro Posillipo vuole omaggiare il piccolo borgo con i suoi scatti, intesi come rivelazione, come fondamento di poetica, come linguaggio assoluto attraverso il quale passa ogni possibilità di espressione.

Nella meticolosa ricerca, Posillipo cerca e trova gli equilibri compositivi, e con il colore risolve lo spazio: nulla importa, a chi guarda, dove quella fotografia sia stata scattata, né quando, nulla importa del contesto. In questo senso, il suo è un paesaggio puro, liberato dalle necessità e dai vincoli della contingenza, poiché il vero soggetto della sua fotografia è il gioco delle cromie e delle luci, il taglio dell’inquadratura, l’estensione emotiva di questi elementi, non della natura in quanto tale.

Il coinvolgimento emotivo dell’osservatore è alla base degli scatti di Mauro che nelle sue fotografie è sempre alla ricerca di un particolare che possa far riscoprire questi luoghi pregni di sensazioni di profumi, di colori che non tutti conoscono.

Ha, così, voluto utilizzare il linguaggio universale delle immagini per mostrare un’altra Valle: quella che solo in pochi conoscono. Una ricerca, quella di Mauro Posillipo, che racconta storie avvincenti, ma soprattutto ambisce a portare all’attenzione del grande pubblico il patrimonio naturale, che Valle di Maddaloni può ancora offrire.

La mostra permanente “Valle di Maddaloni, luogo dell’anima” verrà inaugurata il giorno 13 Ottobre 2017, in occasione della XXV edizione della “Festa della Mela di Valle di Maddaloni”, presso la sede della Pro Loco “Valle”, alla presenza delle autorità presenti sul territorio e con il Presidente della Pro Loco, Domenico Mauro, che farà gli onori di casa.