Volge al termine il Torneo Universitario “UniSoccer”, con una sorpresa.. tutta al femminile!

Al via l’attesissima finale del torneo universitario “UniSoccer” dell’Università della Campania “Luigi Vanvitelli”, tra divertimento, costanza, impegno e importanti novità “al femminile”!

Termina stasera il torneo universitario “UniSoccer”, il primo giocato con la nuova denominazione di Università della Campania “Luigi Vanvitelli”. Tra le finali che si susseguiranno stasera, dalle 19.30 sul campo sito in Via Perla, Santa Maria Capua Vetere, ci sarà anche una novità assoluta, una rappresentativa femminile di calcetto che si fronteggerà per la prima volta su questo campo. Soddisfatte le promotrici dell’iniziativa femminile, Angela Casertano ed Ilaria Santoro, rispettivamente rappresentanti delle associazioni “Collaborazione per lo Sviluppo”e “Siamo Studenti”.

Ed è proprio Angela Casertano che dichiara: “C’è la volontà da parte mia, come del mio gruppo, di voler sostenere attività non solo didattiche in ambito universitario, come già facciamo durante tutto l’anno accademico, ma anche sportive, promuovendo insieme a queste attività quella famosa parità di cui si parla tanto ma si pratica poco.”

Si unisce a questa volontà Ilaria Santoro, la quale aggiunge: “Insieme ad Angela abbiamo deciso di portare il calcetto femminile in un’università che finora aveva visto solo tornei maschili. L’augurio è che da questo piccolo momento di sport si producano tante altre attività che possano aggregare insieme noi studenti universitari.”

Le associazioni universitarie ringraziano infine il CUS CASERTA che ha permesso tutto ciò, nella persona del Presidente, l’Avv. Vincenzo Corcione, sempre presente durante le attività del torneo senza mai creare distacco tra istituzioni ed associazioni studentesche.

Lo stesso Presidente dichiara infatti: “Ci tengo a rivolgere il più caloroso saluto a tutti i partecipanti e soprattutto a coloro che hanno fattivamente organizzato il torneo. Come ogni anno, il torneo di calcio a 5 rappresenta un momento fondamentale per la nostra università. Il torneo fa emergere e intensificare le relazioni tra gli studenti. Il Cus Caserta lancerà dopo l’estate una campagna di ascolto con le istituzioni universitarie e gli studenti per chiedere loro quale sport intendono fare. Sport e Cultura è un binomio che deve essere presente nella vita degli studenti e di tutto il personale universitario. All’interno dei dipartimenti universitari occorre parlare di sport come cultura giornaliera”.