13 aprile 2018, gli arresti del giorno in provincia di Caserta

arresti

Anche oggi, forze dell’ordine a lavoro per reprimere l’illegalità

Furto a Capua

I carabinieri della Stazione di Capua (CE), in quel centro, collaborati da personale della locale Polizia Municipale, hanno proceduto all’arresto in flagranza di reato per  furto aggravato in concorso, delle pregiudicate napoletane Fedele Antonietta, cl. 1983, e Petrozzi Immacolata, cl. 1975.
I militari dell’Arma nel corso di un servizio di controllo del territorio hanno sorpreso e bloccato le due donne che, poco prima della chiusura, avevano asportato cosmetici posti sui bancali di un supermercato di via Santa Maria Capua Vetere, per un valore complessivo di euro 500,00.
Le stesse, appena uscite dall’esercizio commerciale, alla vista dei carabinieri, hanno cercato di scappare a piedi  ma sono state raggiunte dopo un breve inseguimento. Un terzo complice, che le attendeva a breve distanza,  a bordo di un autovettura, è riuscito a scappare.
Le immediate indagini, però, hanno consentito di identificare il fuggitivo che è stato deferito in stato di libertà.
Fedele Antonietta e Petrozzi Immacolata sono state trattenute presso le camere di sicurezza dell’Arma, in attesa di essere giudicate con rito direttissimo.

Commercio abusivo fuori la Reggia

La Polizia di Stato di Caserta, mediante l’intervento  di una pattuglia della locale Squadra a cavallo ha proceduto nei confronti di S. C. e A. F. rispettivamente classe 1977 e 1955, in quanto esercitavano, in prossimità della Reggia vanvitelliana, l’attività di commercio abusivo al dettaglio su area avente valore storico, artistico e ambientale, con relativo sequestro del materiale, contestualmente all’interno del parco della Reggia sono stati operati serrati controlli di cui appresso si illustrano i risultati.
Nel pomeriggio  del 12/04/2018, gli Operatori della Squadra a cavallo  della Questura di Caserta, nell’ambito della attività di prevenzione dei reati in genere ed in virtù dell’intensificazione dei servizi d’istituto volti al contrasto del fenomeno dell’abusivismo nell’area della Reggia di Caserta, hanno proceduto  nei confronti di S. C. e A. F. rispettivamente classe 1977 e 1955, in quanto esercitavano, in prossimità della Reggia vanvitelliana, l’attività di commercio abusivo al dettaglio su area avente valore storico, artistico e ambientale, con relativo sequestro amministrativo di centinaia di pezzi per un valore di centinaia di euro.
Il materiale di cui sopra è stato sequestrato e consegnato alla Polizia Municipale di Caserta.