A Maddaloni, il primo FabLab della provincia di Caserta



“Si può pensare ad un FabLab come ad una biblioteca […], dove al posto dei libri si possono prendere in prestito macchinari solitamente inaccessibili. Un FabLab è un luogo d’incontro tra persone con formazioni eterogenee, che risultano straordinariamente complementari per concepire progetti innovativi: artigiani tradizionali, esperti di elettronica, grafici, informatici. Un FabLab è anche e soprattutto un luogo di formazione tecnica che si fonda sull’assunto ‘se faccio imparo’, del tutto complementare alla formazione strutturata di derivazione universitaria”.

Un palazzo settecentesco di via Roma, precisamente al numero civico “199”, di fronte all’ingresso alternativo dell’ex ospedale, è stato adibito a FabLab. Colpisce immediatamente il fatto che un edificio con ben 200 anni di storia alle spalle sia, adesso, la sede di un centro che fa della modernità e della tecnologia il suo pilastro reggente. Ma che cos’è un fab lab?

Direttamente dal sito della fondazione “Make In Italy“, nata per iniziativa di Massimo Banzi, e volta a sostenere e supportare questi laboratori, in tutta Italia, favorendo la creazione di vere e proprie reti anche con i centri internazionali, ecco una breve descrizione:

Un FabLab è un laboratorio aperto al pubblico equipaggiato con macchine per la fabbricazione digitale. È un luogo dove individui e imprese hanno accesso ad attrezzature, processi e persone in grado di trasformare idee in prototipi e prodotti. Si può pensare ad un FabLab come ad una biblioteca, dunque, un elemento fondamentale per la condivisione della conoscenza, dove, al posto dei libri, si possono prendere in prestito macchinari solitamente inaccessibili. Un FabLab è un luogo d’incontro tra persone con formazioni eterogenee, che risultano straordinariamente complementari per concepire progetti innovativi: artigiani tradizionali, esperti di elettronica, grafici, informatici. Un FabLab è anche e soprattutto un luogo di formazione tecnica che si fonda sull’assunto ‘se faccio imparo’, del tutto complementare alla formazione strutturata di derivazione universitaria”.

Siamo andati  a vedere il Kromlabòro, l’unico centro della provincia di Caserta, dove abbiamo conosciuto i responsabili che si sono mostrati, da subito, gentili e disponibili a presentarci nel dettaglio ciò che ha da offrire la loro struttura. Abbiamo visto una moderna stampante 3d e un visore da realtà virtuale, nonchè schede di prototipazione veloce “arduino” tanto per dirne alcune, ma non disconosciamo che i ragazzi abbiano celato, da qualche parte, nei meandri del FabLab, qualche altro “diabolico” marchingegno. Accorpare e allargare la fruizione di queste ultime tecnologie, i cui prezzi sono spesso proibitivi per i singoli, è proprio uno degli obiettivi fondamentali del centro. L’evoluzione tecnologica dell’ultimo decennio ha favorito la nascita di nuove figure, dette “Makers”, categoria di persone accomunate dall’obiettivo di forgiare e sfogare le loro capacità tecniche e creative “al fine di fabbricare oggetti o inventare soluzioni innovative”. Di quest’ultima categoria, il FabLab si è già candidato, in Italia, ad essere il  nido ideale. Su questa scia, il Kromlabòro propone una vasta offerta formativa con corsi della più varia natura, tra cui citiamo quello di modellazione 3d.

14433093_323914804651331_165808406095380410_n 14643022_1275791649139630_932927326_n 14646765_1275791735806288_824307944_o 14657697_1275791695806292_916284931_n 14658435_1275791609139634_223786090_n 14672791_1275791675806294_549485572_o 14672823_1275791692472959_35228451_o 14677906_1275791702472958_1956489340_o 14686297_1275791739139621_72802639_n 14599867_1275791715806290_1660438353_o 14608107_1275791605806301_642735070_n 14610681_1275791719139623_705614266_n 14614495_1275794245806037_1958043820_o 14620104_1275791689139626_619674837_n 14625681_1275791699139625_1954392147_o 14628294_1275791685806293_69511770_n 14642585_1275791669139628_855972251_n

Per maggiori informazioni, rimandiamo ai link:

http://www.makeinitaly.foundation/

http://www.makeinitaly.foundation/fablabs/kromlaboro-fablab/

https://www.facebook.com/kromlaboro/?fref=ts

Di seguito, una “chiacchierata” con Michele Turco, fondatore nonché project manager del Kromlabòro Fablab:

A breve il Kromlabòro FabLab inizierà una campagna di crowdfunding su Eppela per ampliare il proprio parco macchine. Da poco il Kromlabòro è diventato partner della AAP 3d Computer Grafica, l’unica Rhino Trainer center in Campania, al fine di sviluppare corsi per la progettazione orafa. L‘obiettivo finale è quello di portare la Fab Academy nella Provincia di Caserta. 

Leggi anche