Addio Fausto Mesolella, componente storico degli Avion Travel…

Addio Fausto Mesolella, componente storico degli Avion Travel e orgoglio casertano. Le parole dell’amico Red Ronnie e del Sindaco di Caserta Carlo Marino.

30 Marzo – E’ morto Fausto Mesolella, chitarrista, compositore e arrangiatore di orchestra. Nato a Caserta il 17 febbraio del 1953, è deceduto nella propria abitazione dove viveva con la moglie.

Mesolella vanta una carriera di grandi successi. Infatti, dal 1986 al 2017 ha fatto parte della Piccola Orchestra Avion Travel vincendo al Festival di Sanremo nel 2000 con ‘Sentimento’ e diventando per Caserta vero motivo di orgoglio.

 

Il triste saluto di Red Ronnie

 

 

 

 

 

 

 

 

Il sindaco di Caserta, Carlo Marino, ha dichiarato:

“La notizia della scomparsa del grande musicista Fausto Mesolella ci lascia sgomenti, ci addolora moltissimo. La città di Caserta perde uno dei suoi figli migliori. Onoreremo nel modo più giusto la sua memoria e il suo profondo legame con la nostra terra. Il mio pensiero affettuoso e la mia vicinanza vanno alla famiglia di Fausto, eccellente artista che, sia da solista che assieme agli Avion Travel, ha dato lustro alla nostra città in Italia e nel mondo. Con lui se ne va una delle parti più preziose di Caserta, un ambasciatore del nostro talento e della nostra cultura. Con la sua straordinaria arte e la sua sensibilità nei confronti dei più deboli lascerà unricordo indelebile in tutta la nostra comunità”.

A Macerata Campania il sindaco Stefano Cioffi ha istituito il lutto cittadino.

BIOGRAFIA: Prende contatti con la chitarra a 12 anni. Diventa professionista il 4 agosto del 1968 suonando con il suo primo gruppo, i Condor, al matrimonio di Ugo il parrucchiere di via Roma in Caserta. Nel 1970, dopo lo scioglimento dei Condor, forma un nuovo gruppo i ”Coronilla Varia”, il gruppo però si scioglie a causa di un violento litigio tra il tastierista e il batterista. Forma diversi complessi fino al 1986 quando entra a far parte della Piccola Orchestra Avion Travel. La data rimane storica perché la stessa sera, dopo la prima prova, subisce il furto della sua chitarra preferita, una meravigliosa fender stratocaster di colore rosso fiammante, trafugata da mano ignota dall’auto in sosta presso il cinema Vittoria sito in Casagiove (Caserta).

Lavora alla colonna sonora del film muto “Il Ladro di Bagdad”; è autore della colonna sonora del film “Into Paradiso” della regista Paola Randi; compone per Fiorella Mannoia la canzone “Se veramente Dio esisti”; scrive la canzone “Tre colori” per “Tricarico“ per l’edizione del festival di San Remo 2011; compone il brano “È colpa mia” per la cantante napoletana Maria Nazionale.

Tutto il mondo della musica piange per la perdita di uno dei più grandi chitarristi del panorama internazionale.