ANCI, Michele Santoro nel direttivo regionale

L’ex sindaco di Baia e Latina entra a far parte dell’ANCI (Associazione Nazionale dei Comuni Italiani): “ripartiamo dalle esigenze dei territori”

Michele Santoro, ex Sindaco di Baia e Latina  ed attuale consigliere comunale e Capo Gruppo “Uniti per Baia e Latina”, è stato nominato componente del direttivo regionale  dell’Associazione Nazionale dei Comuni Italiani (ANCI). Un’occasione per fare del bene alla nostra comunità portandola al centro della politica regionale»

“Sono onorato – dichiara Michele Santoro – per questa nomina nell’organo direttivo dell’organismo regionale  che rappresenta i Comuni italiani. Assolverò questo importante compito con la stessa dedizione e con lo stesso spirito di servizio con il quale ho svolto la funzione di Sindaco ed oggi consigliere comunale di Baia e Latina. Spero di potere offrire un contributo di qualità alla mia comunità, ed a tutto il territorio della media valle del Volturno,  

Si tratta di una nomina che mi riempie di soddisfazione ed orgoglio   che va a premiare un lungo percorso politico-amministrativo svolto con responsabilità e rispetto verso le Istituzioni.  Sono intenzionato  a svolgere con altrettanta responsabilità  anche questo ulteriore ruolo che mi è stato affidato, affrontando questo nuovo compito con l’impegno e la dedizione di sempre, ingredienti fondamentali per svolgere una sana e propositiva attività politica. Del resto, l’impegno profuso in 22 anni alla guida del Comune di Baia e Latina  non possono che stimolarmi a fare il bene dei piccoli comuni e delle loro comunità ed a farmi subito promotore di iniziative volte a potenziare l’azione territoriale dei piccoli comuni”. Tra l’altro non sarò da solo, ma potrò contare sul supporto e la collaborazione dei miei colleghi che nell’ANCI hanno già dimostrato di possedere la necessaria esperienza per promuovere una corretta gestione dei territori. Insieme sapremo rappresentare al meglio le esigenze del territorio, nella consapevolezza che solo ripartendo dai nostri territori sarà possibile ridare nuovo slancio e vitalità alla nostra azione politica”.