Arienzo, Cangiano controbatte De Lucia

Dopo le dichiarazioni di Pasquale de Lucia, nelle quali sosteneva che Cangiano avesse richiesto accordi politici con il suo gruppo di riferimento, il candidato sindaco della Lista Insieme è pronto a dare le sue spiegazioni e dire la sua

Ecco le dichiarazioni:

“Nel rispetto dell’amico Pasquale De Lucia, a cui sono legato da affetto e amicizia, rigetto al mittente le illazioni che lo stesso ha oggi comunicato a mezzo stampa, circa un mio interesse per un suo appoggio elettorale.

Mi preme sottolineare, a lui e agli arienzani, che ho partecipato, su invito, ad un incontro con Arienzo Condivisa preso l’abitazione privata dell’ing. Francesco Crisci in via Cappella ad Arienzo.

Immaginavo un incontro interlocutorio per esaminare eventuali convergenze politiche con i Consiglieri Comunali (dimissionari) del gruppo Arienzo Condivisa.

È del tutto normale, per un candidato alla carica di primo cittadino, incontrare e parlare con tutti.

Tuttavia, mai avrei immaginato di trovare in quella casa, al gran completo, l’intera amministrazione comunale di San Felice a Cancello ad aspettarmi.

Un secondo dopo ho fatto notare ai presenti che non vi era alcun presupposto politico per un cammino comune, ed ho ricordato agli ospiti di quella casa, che si sarebbero dovute tenere le elezioni di Arienzo e non di San Felice a Cancello.

Credo che stessero già pensando di trasformare Arienzo in una frazione di San Felice a Cancello.

Ricordo che gli accordi politici, Pasquale De Lucia ed il suo gruppo, li ha fatti con Davide Guida due anni fa e, oggi, li sta facendo con Giuseppe Giuda e “Arienzo Bene Comune” o, per meglio dire, “San Felice Bene Comune”.

Domenico Cangiano
Insieme, con Domenico Cangiano Sindaco”.