Arienzo è tua con Davide Guida Sindaco parla alla frazione Capodiconca

I candidati rispondono a Capodiconca punto per punto alle parole dette dai loro “avversari”

Si è svolto martedì 24 Maggio il comizio della lista Arienzo è Tua in località Capodiconca. Anche in questa occasione i cittadini arienzani hanno mostrato tutto il loro sostegno ai candidati consiglieri ed al candidato sindaco Davide Guida, che uno per volta si sono alternati sul palco per presentarsi e per presentare il loro programma amministrativo per la città di Arienzo per i prossimi cinque anni.

Nulla è sfuggito nel corso del comizio durante il quale si sono toccati argomenti riguardanti la viabilitàFoto comizio Capodiconca stradale, il recupero delle periferie, gli interventi per i più piccoli, il randagismo,il potenziamento della videosorveglianza, l’installazione di una rete wifi gratis, la creazione di dossi artificiali in via Pizzola per evitare il transito ad alta velocità e della soluzione del problema fogna, “progetto già avviato nei precedenti 20 mesi d’amministrazione” sottolinea il candidato sindaco Davide Guida.

I candidati consiglieri ed il candidato Sindaco hanno ritenuto altresì importante aprire una parentesi , invitando loro a fare campagna elettorale, ad invogliare i cittadini a votarli per i loro programmi amministrativi e non per gli “inciuci” che fanno durante i loro comizi. Davide Guida ha concluso affermando: “invito i miei rivali a non fare riferimento a fatti personali o familiari dei quali non conoscono nulla e chiedo scusa a voi cittadini se ho aperto questa parentesi per rispondere loro, ma si stava iniziando a degenerare. Questa parentesi non si ripeterà. Continueremo a fare campagna elettorale onesta e leale come, io con il sostegno di tutta la mia squadra, abbiamo sempre fatto fino a questo momento. Ecco perchè vi do appuntamento a giovedì mattina presso la fiera settimanale per spiegare il nostro programma. L’affetto, il calore, la presenza e le acclamazioni di tutti voi cittadini che continuamente ci mostrate, sono testimonianza che il cambiamento iniziato due anni fa è ancora fortemente in atto.”