Casapulla – Riqualificazione Via Francigena: la Giunta Sarogni approva il Protocollo d’Intesa



C’è adesione per la realizzazione del secondo tratta di Via Francigena. Sarogni: “Occasione importante per il recupero del nostro patrimonio storico, artistico e culturale”.

La Giunta Comunale di Casapulla,diretta dal sindaco Michele Sarogni, con delibera n. 39 del 27/03/2017, con voto unanime, ha aderito al protocollo d’intesa con gli enti territoriali di base di San Prisco, Maddaloni, San Felice a Cancello, Arienzo, Santa Maria a Vico, Curti, Casagiove e San Nicola La Strada per la realizzazione del secondo tratta di Via Francigena.

La volontà dei comuni interessati è quella di unirsi in un’associazione temporanea di scopo al fine di intercettare i fondi necessari per la realizzazione dell’opera di riqualificazione del percorso viario condiviso. Si tratta di un’opera decisiva per il futuro del comprensorio, capace di aprire nuovi scenari in termini di mobilità quotidiana ma soprattutto consentire di aprire un passaggio preferenziale per i flussi turistici in transito verso le eccellenza di Terra di Lavoro.

In merito all’iniziativa, il primo cittadino Sarogni ha avuto modo di ammettere: “Per il nostro Comune è non solo un’occasione importante per intercettare finanziamenti utili al recupero del nostro patrimonio storico, artistico e culturale, proiettando Casapulla in una dimensione internazionale, ma anche una possibilità di sviluppo occupazionale, in quanto il turismo religioso costituisce oggi un indotto importante e lo testimonia il fatto che la stessa Regione Campania abbia individuato le aree delle province di Caserta, Benevento e Avellino come zone interessate dall’antico percorso dei pellegrini”.

Leggi anche