Caserta: il Comune ottiene fondi regionali per interventi di riduzione del rischio sismico

Il Comune di Caserta ha ottenuto circa 366mila euro di finanziamenti regionali per effettuare interventi di riduzione del rischio sismico su edifici privati.

La Regione Campania ha stanziato una quota di contributo per i soggetti privati beneficiari. Tali risorse sono state erogate a favore dei cittadini che, rispondendo ad un bando pubblicato dal Comune di Caserta in data 30 novembre 2016 secondo specifici criteri e modalità imposti dalla Regione, sono risultati idonei a percepire il finanziamento per la realizzazione di interventi strutturali su edifici privati per la mitigazione del rischio sismico.

Gli idonei sono stati individuati all’interno di un’apposita graduatoria stilata dalla Regione Campania. Si tratta di lavori di rafforzamento di stabili che non presentino carenze gravi, volti a: aumentare la duttilità e la resistenza a compressione e a taglio di pilastri, travi e nodi delle strutture in cemento armato; ridurre il rischio di ribaltamenti di pareti o di loro porzioni nelle strutture in muratura; eliminare le spinte o aumentare la duttilità di elementi murari. Inoltre, tali interventi mirano anche a mettere in sicurezza gli elementi non strutturali, quali, ad esempio, cornicioni, camini ed altri elementi pesanti, che risulterebbero pericolosi in caso di caduta. In taluni casi, poi, sono previsti anche interventi di demolizione e di ricostruzione di stabili.
Quello riservato al Comune di Caserta è stato uno dei finanziamenti più cospicui nell’ambito dell’intera regione Campania e la città Capoluogo è stato il primo centro di tutta la provincia.

Accanto a questo importante provvedimento notificato nella giornata odierna, va ricordato come qualche settimana fa il Comune abbia ricevuto, sempre da parte della Regione Campania, un contributo di circa 26mila euro per la realizzazione di indagini e studi di microzonazione sismica.

L’Amministrazione, infatti, nel novembre 2016 aveva partecipato ad un bando per acquisire finanziamenti proprio per effettuare questo tipo di attività.
“Abbiamo sempre mostrato grande attenzione – ha spiegato il sindaco di Caserta, Carlo Marino – nei confronti di un tema delicato come quello relativo al rischio sismico. L’Amministrazione è sempre molto attenta a cogliere tutte le opportunità che garantiscano l’accesso a fondi necessari per assicurare un maggiore livello di sicurezza degli edifici, sia pubblici che privati”.

“Questo finanziamento – ha aggiunto l’assessore alla Programmazione e Pianificazione Urbanistica, Stefania Caiazzo – è un passo molto importante compiuto dalla città. Dopo il bando pubblicato dal Comune nel novembre 2016, al quale hanno risposto diverse decine di cittadini, arrivano queste risorse che consentiranno di effettuare interventi di carattere strutturale molto importanti per alcuni edifici privati. Sin dal primo momento abbiamo posto l’attenzione sulla prevenzione del rischio e sull’importanza di intercettare finanziamenti che ci consentissero di rendere più sicure le costruzioni pubbliche e private della città di Caserta”.