CASERTA: NASCE UNA SQUADRA DI CALCIO A 5 PER NON VEDENTI

UN GRUPPO DI NON VEDENTI LANCIATO VERSO UN SOGNO

 

Anni fa un signore che oggi purtroppo non c’è più mi disse: ”non potrò mai vedere il mio sogno realizzato”. Quell’uomo  semicanuto aveva avuto una carriera da mediocre calciatore. I suoi mezzi tecnici non gli consentirono d’andare oltre la Serie C. Per cui, appena seppe che l’imminente figlio sarebbe stato un maschietto, corse a riferire ad amici e parenti che ne avrebbe fatto un campione. Nelle sue sfrenate fantasie già vedeva l’azzurro nazionale dipinto addosso a quella creatura che allora non era altri che un feto. Poi il bimbo venne alla luce e qualche mese dopo si seppe che era cieco. La notizia smorzò bruscamente i suoi entusiasmi. Pensava alle tante cose che a suo avviso il figlio non avrebbe mai potuto fare. Tra queste il calcio.

UNA PROFEZIA ERRATA

Oggi in quegli occhi piangenti con cui mi disse: ”non potrò mai vedere il mio sogno realizzato”, guardando questi ragazzi bendati lottare dribblare e segnare, splenderebbe la luce. I ragazzi in questione sono ciechi nati in questa provincia. Sin dall’infanzia seguono con passione il calcio. Da allora il loro sogno   è quello di praticarlo. Per un non vedente giocare a calcio non è affatto semplice. Ciò non tanto per la mancata disponibilità d’un senso, quanto per la necessarietà di alcuni accorgimenti. Per poter praticare quest’attività sono infatti indispensabili:

  • un allenatore disposto a comprendere regole ed esigenze d’uno sport del tutto peculiare;
  • una struttura acusticamente isolata per rendere udibile il pallone sonoro impiegato;
  • delle sponde di legno a bordo campo atte a tenere sempre in circolo la palla;
  • almeno due vedenti di cui uno deve fungere da portiere e guida della difesa, mentre l’altro collocandosi dietro la porta avversaria dirige la squadra nelle fasi d’attacco.

A PICCOLI PASSI VERSO UN GRANDE GOAL

Come già immaginerete, per avvertire quel brivido che corre lungo la schiena degli appassionati ogni volta che si gonfia la rete, i ragazzi hanno dovuto sudare le proverbiali sette camicie. Ma d’altronde persone abituate a stare al passo con gli altri pur se partendo sempre con qualche metro di svantaggio non potevano certo tirarsi in dietro difronte ad una sfida così irrisoria. In poche settimane, infatti, si sono dotati degli elementi sufficienti ad avviare gli allenamenti.

DIREZIONE CAMPIONATO

I novelli atleti hanno iniziato ad allenarsi lo scorso 7 dicembre presso l’ Lpf Sporting Club di San Nicola la Strada dove li ha accolti il clima familiare istituito dai neogestori. La guida tecnica dopo numerose ricerche è stata affidata al giovane mister Ventimiglia. L’obiettivo che questi assieme ai ragazzi s’è prefissato è quello di prendere parte al prossimo Campionato Italiano di calcio a 5 non vedenti.  Per avere tutte le carte in regola per partecipare a questo torneo nazionale dovranno ancora muovere numerosi e poderosi passi. Su tutti l’acquisto delle nient’affatto economiche sponde. Siamo però certi che l’invincibile forza d’animo che li contraddistingue gli consentirà di superare ogni ostacolo.