Chocolate Days di Caserta: al via la Festa del Cioccolato Artigianale


Prima giornata della “dolce” kermesse con i maestri cioccolatieri provenienti da Campania, Calabria, Sicilia, Lombardia e Lazio

A Caserta ha preso il via la IV edizione della Festa del Cioccolato – Chocolate Days in programma fino a domenica 2 dicembre in piazza Gramsci – Viale Douhet (nei pressi della Reggia di Caserta). Una valanga di cioccolato, declinato in ogni sua forma, ha già invaso il villaggio dedicato alla kermesse. Diversi gli appuntamenti inseriti all’interno della manifestazione itinerante, nata tre anni fa, grazie all’impegno del Movimento Turismo del Cioccolato e delle Eccellenze Italiane, presieduta da Gianfranco Ferrigno. Anche per l’evento di Caserta il programma è ricco ed articolato.

Nel corso della prima giornata, riflettori puntati su “La Polacca al cioccolato”: il pasticciere Enrico Mungiguerra ha svelato alcuni segreti del tipico e antico dolce aversano, ideato dalla sua famiglia. La storia racconta che la creazione risale al 1926, quando Nicola e Maria Mungiguerra inaugurarono l’omonima pasticceria ad Aversa, e che si basa sulla reinterpretazione di una ricetta donata loro da una suora dell’Est europeo, dalla quale, si pensa, derivi il nome del dolce. La tradizione è stata tramandata di generazione in generazione e la Polacca ha avuto nella sua storia molti estimatori, tra questi anche personaggi illustri, come il sesto presidente della Repubblica italiana, Giovanni Leone, o l’imprenditore Umberto Agnelli. Nel 1990 venne servita anche a Papa Giovanni Paolo II durante la sua visita nella città di Aversa. La Polacca è un dolce basso, di forma circolare, farcito di crema pasticciera ed amarene dai profumi delicati, racchiuso in un guscio di morbida pasta. «Il segreto – afferma il pasticciere Enrico Mungiguerra – è nello spessore della sfoglia e nella cottura». In occasione di Chocolate Days è stata realizzata la variante con il ripieno al cioccolato.

Domani, sabato 1 dicembre, in occasione della seconda giornata della kermesse, si svolgeranno i laboratori a cura degli studenti dell’Istituto Alberghiero “Veronelli” di San Prisco, protagonisti sia del “Baby Chocolab”, in agenda in mattinata, sia dell’appuntamento pomeridiano con la “Torta Apple Ciock”: l’allievo Mario Pentoniero illustrerà i dettagli del dolce e sarà presentato l’abbinamento con il celebre vino “Pallagrello” della Cantina Di Lisandro. Domani, alle ore 19, inoltre, è in programma un altro interessante incontro con la nota cioccolatiera Anna Chiavazzo: “Dolci donne di storia” è il titolo dell’appuntamento che accenderà i riflettori sui cioccolatini con il marchio della Reggia di Caserta, creati recentemente dalla maestra artigiana.

Domani sera, infine, spazio anche alla musica con l’esibizione live del trio “MFC” (piano, sax e voce femminile), che proporrà un vasto repertorio italiano ed internazionale in un viaggio dagli anni ’60 ad oggi.

Per l’intera durata dell’evento, i maestri cioccolatieri, provenienti da Campania, Sicilia, Calabria, Lombardia e Lazio, sono a disposizione dei visitatori dalle ore 10 alle 22. Inoltre, all’interno del villaggio c’è uno spazio dedicato alla cioccoterapia viso, a cura di La Collina Hotel & SPA, mentre nelle giornate di sabato e domenica ci sarà un’area con l’animazione per i più piccoli a cura de “L’Isola che non c’è”.