Francesco D’Assisi: Testi, Memorie, Immagini

Ad Assisi, sette secoli fa, si è svolta una tra le più meravigliose avventure che il mondo abbia vissuto

Un giovane, ritenuto dagli amici il più fortunato, perché ricco e spensierato, un giorno udì la voce di Dio che lo invitava a seguirlo: “Francesco, alzati, va e ripara la mia Chiesa, che va in rovina!”. Il giovane comprese che l’invito comportava un cambiamento totale di vita. Tentennò, tergiversò, ma poi accolse l’invito. Distribuì ai poveri le sue ricchezze, si vestì di sacco, andò per il mondo a predicare il bene e la pace… Si accorse, con stupore, di aver trovato il segreto della vera felicità. Come evidenziò Padre Agostino Gemelli: “San Francesco ha fatto sentire al mondo quello che il mondo ha di frequente dimenticato, o meglio, non riesce a comprendere: la felicità soprannaturale del Vangelo”.

Ma conosciamo davvero Francesco d’Assisi? Cosa rappresenta la sua vita, cosa rappresentano i gesti che ha compiuto, le parole che pronunciato e scritto? In che modo tutto ciò ha attraversato i secoli, lasciando continuamente stupiti gli uomini di ogni tempo? Queste sono solo alcune delle domande a cui si cercherà di dare una risposta mercoledì 23 maggio 2018 presso l’Hotel Dei Cavalieri – Piazza Vanvitelli, 12, Caserta. Un incontro interdisciplinare tra storia, letteratura e arte, che chiamerà in causa docenti di casa nostra e non solo. Afferma il presidente del Rotaract Club Caserta “Luigi Vanvitelli” Agostino Ferrara : “Il Santo da tutti noi amato, ma anche uomo di lettere, nonostante non amasse essere chiamato così. Partiremo dai testi fino ad arrivare alle immagini che lo ritraggono. Un vero e proprio excursus tra passato e presente, basti pensare alla sua presenza costante nel Cinema e sui social network: Francesco d’Assisi,  un “fenomeno” ever green!”

Insieme al Rotaract Club Caserta “Luigi Vanvitelli”, il dipartimento di Lettere e Beni Culturali dell’Università della Campania “Luigi Vanvitelli”, l’AISSCA, i Frati Minori della prov. napoletana del SS. Cuore di Gesù e la Città di Caserta, tutti uniti in questo importantissimo incontro di studi.