Gran fermento alla Reggia di Carditello per la rievocazione della Real Vestizione

la real vestizione

Reggia di Carditello – Il 7 Gennaio alle ore 11 è stato possibile partecipare ad un viaggio nel passato grazie ai figuranti dell’Associazione culturale Fantasie d’epoca.

Il palazzo, ex tenuta di caccia di re Ferdinando IV, ha visto protagonista il complesso cerimoniale della vestizione della Regina Maria Carolina d’Austria. L’ambiente ha ospitato più di 700 persone giunte in visita in occasione dell’evento. L’Associazione Culturale Rievocatori Fantasie d’epoca, creata da un anno da Francesca Flaminio ed Angela Esposito, ha inscenato con attenzione l’intimo rituale ponendo l’accento su abiti e accessori  tipici del XVIII secolo.

La regina Maria Carolina, dopo essere stata presentata dall’usciere, è stata accompagnata dalle dame di corte nel raffinato ambiente. All’interno della sala, accolta dagli sguardi indiscreti dei numerosi turisti, è stata aiutata nella scelta del vestiario per l’incontro con re Ferdinando IV. Quest’ultimo, impaziente di vederla, ha irrotto nella stanza gridando il suo nome ma è stato prontamente fermato e allontanato dalle fedeli dame.

Dapprima la regnante ha indossato gli indumenti preparatori: lo stretto corsetto e i morbidi panier (cuscinetti utilizzati all’epoca per dar volume). In seguito le sono stati indicati alcuni abiti che ha rifiutato. La scelta è ricaduta infine su un vestito di pizzo e merletto blu che ha preferito su tutti.

Ha avuto così inizio il secondo momento della vestizione. La protagonista è stata aiutata nell’indossare il sottogonna, l’ampio tulle, l’abito stretto e l’indispensabile borsetta. In seguito, adornata di gioielli, è stata presentata al pubblico il quale l’ha accolta con un grande applauso.

Il re Fedinando IV è entrato nella stanza e con un inchino le ha baciato la mano per poi portarla con sè nel giardino di corte. Tra gli applausi generali i figuranti hanno ringraziato gli spettatori invitandoli nell’ampio cortile. Dame e cavalieri hanno seguito i regnanti scendendo dallo scalone reale  dirigendosi nel parco rievocando un corteo storico.

La folla, sempre più entusiasta, alla fine dello spettacolo si è intrattenuta per foto e curiosità, complimentandosi per l’iniziativa.  Il prossimo appuntamento  è previsto per Domenica 14 Gennaio presso il Maschio Angioino dove alle ore 11 i figuranti sfileranno in abiti aragonesi accompagnando i turisti nei siti napoletani. Sono previste performance  di vita di corte e duelli quattrocenteschi in collaborazione con la Reenactment Society.