Aversa, filosofia dell’infanzia al De Curtis

Agoraze-in P4C. Il progetto all’istituto comprensivo De Curtis che ha visto impegnate la prof. Giuliano e la prof. Pagano. I dettagli

“C’era una volta un bimbo
che diceva le bugie
incontrò una strada
gli venne un dubbio
quello di cercare
la verità.”
Questo e molto altro il frutto della riflessione e del percorso di crescita attuato con il PON per l’infanzia “I colori delle emozioni”, che si è appena concluso, con grande entusiasmo dei bambini coinvolti e vivo consenso dei genitori. Parole e pensiero in movimento, la ricerca filosofica è andata ben oltre le aspettative. Lo snodarsi attraverso una storia “L’ospedale delle bambole”, testo dal contenuto filosofico, ha fatto sì che i bambini sperimentassero il filosofare attraverso la discussione di gruppo, in una vera e propria Comunità di Ricerca e condividessero la Meraviglia di fronte al mondo. Ragionare e discutere con parole come Percorso, Dubbio, Cercare, Condivisione, Affettività, Bellezza, ha aperto la strada verso uno sviluppo evolutivo che porta alla crescita di abilità mentali sempre più complesse. Attraverso un percorso dialogico, i piccoli filosofi esplorano la Strada per dare senso al proprio mondo. Le domande che muovono la riflessione dei bambini diventano oggetto di indagine. Molte le variabili significative quali: imparare a cogliere le differenze, imparare a pensare in modo controfattuale, con i se..(come sarebbe andata se..) ed imparare a vedere le Ragioni e le Buone Ragioni; accogliere i “Colori” diversi delle persone nell’ottica dell’educazione all’altro.
E’ stato rilevante per i bambini imparare a distinguere le relazioni tra il “grazioso” (senso estetico) che si può rapportare all’aspetto delle cose e il Bello/Bellissimo (senso etico), come relazione tra le parti.
La lungimiranza e la sensibilità pedagogica della D.S. prof.ssa Adele Cerullo, ha visto giusto. “Si comincia fin dalla scuola dell’infanzia ad educare i bambini allo sviluppo del pensiero critico, libero, complesso.”
Il percorso di Pratica Filosofica, “Agoraze-in P4C” (philosophy for children), percorso di pratica filosofica, è stato condotto dalla prof.ssa Giuseppina Giuliano, facilitatrice del CRIF e curato dall’insegnante Loredana Pagano. Insieme le docenti, hanno registrato i processi e le Abilità cognitive, di volta in volta coinvolte nelle discussioni, componenti di base nel processo di apprendimento/insegnamento che ha stimolato nei bambini riflessioni, scelte, domande.