Intesa Sanpaolo e Università insieme per il progetto “Officina Vanvitelli”

ingegneria libri universitari officina vanvitelli

INTESA SANPAOLO E UNIVERSITA’ INSIEME
PER IL PROGETTO “OFFICINA VANVITELLI”- è stato sottoscritto l’accordo da poco

Caserta, 7 febbraio 2019 – Intesa Sanpaolo e l’Università degli Studi della Campania Luigi Vanvitelli hanno sottoscritto oggi un accordo di collaborazione finalizzato al sostegno del progetto dell’Ateneo “Officina Vanvitelli”. Promotori dell’accordo Giuseppe Paolisso Rettore dell’Ateneo, e Francesco Guido, Direttore Regionale Campania, Basilicata, Calabria e Puglia di Intesa Sanpaolo.

Officina Vanvitelli, nata all’interno delle attività del Dipartimento di Architettura e Disegno Industriale, è un distretto leggero per la moda e il design in Campania. Individua nell’industria culturale e creativa il suo principale riferimento. In quest’ambito ospita un confronto continuo ed alimenta scenari dialettici di orientamento per la formulazione di nuovi percorsi formativi, per l’internazionalizzazione e la promozione, attraverso l’innovazione nei settori del design e della moda, dei profili dei propri laureandi e dottorandi.

Intesa Sanpaolo prosegue nell’attività di dialogo con le istituzioni e le imprese per affermare il proprio ruolo sul territorio, focalizzandosi su crescita dimensionale, capitale umano, internazionalizzazione e innovazione. Grande attenzione è dedicata ai giovani: il Gruppo ritiene fondamentale sviluppare un rapporto diretto e specifico con le nuove generazioni per supportarle nelle decisioni e nei passaggi importanti della propria vita, università-primo lavoro e considera essenziale sostenere nuove idee imprenditoriali e startup innovative attraverso programmi di accelerazione, piattaforme di sviluppo commerciale, strumenti finanziari dedicati, percorsi di education e di accompagnamento al mercato.

Università Vanvitelli e Intesa Sanpaolo si impegnano a collaborare concretamente per incrementare le competenze e sviluppare:

  • Collaborazione sugli aspetti di creazione di impresa e supporto finanziario alle startup e agli spinoff universitari;
  • Percorsi di formazione sulle avanguardie tecnologiche nei settori fashion e design e sui processi di internazionalizzazione, grazie alla collaborazione con gli hub di Londra, Hong Kong e Tel Aviv;
  • Servizi di business development per progetti di impresa nati dal progetto Officina Vanvitelli;
  • Matching tra le imprese clienti del territorio operanti nel settore e i bacini di talenti che beneficiano del percorso formativo.

 

Francesco Guido, Direttore Regionale Campania, Basilicata, Calabria e Puglia di Intesa Sanpaolo: “L’accordo di collaborazione con l’Università della Campania è strettamente sinergico con il ruolo che Intesa Sanpaolo intende svolgere, senza finzioni retoriche, al Sud. Si continua a pensare che la crescita economica di un territorio sia direttamente proporzionale alla quantità di risorse finanziarie a questo destinate. Non è vero, perché il capitale finanziario che non sia supportato dal capitale umano è uno sperpero assoluto. Connettere quindi le fabbriche dei cervelli con le fabbriche dei prodotti è l’attività più importante che si possa immaginare per il Mezzogiorno. Per questo motivo desideriamo supportare con determinazione l’ottima iniziativa dell’Università della Campania mettendo a disposizione non soltanto la nostra capillare quota di mercato, che moltiplica le possibilità di placement dei talenti che l’università genererà, ma anche il know how sviluppato sulle frontiere dell’innovazione con i nostri Hub Innovation di Napoli e Bari, dove sono già transitate mille aziende impegnate sulle tecnologie avanzate con conseguenti finanziamenti per 40 milioni alle start-up e alle aziende innovative, e con accordi di pari natura già realizzati in Calabria con UniCal. Allo stesso tempo supporteremo i talenti che saranno formati dall’Università della Campania mettendo a disposizione il nostro network internazionale con i nostri Hub all’estero. Sprovincializzare il Sud rappresenta infatti un’altra grande frontiera di sviluppo”.

Giuseppe Paolisso, Rettore dell’Università degli Studi della Campania Luigi Vanvitelli: “L’obiettivo della Università della Campania Luigi Vanvitelli, ambizioso ma concreto e strutturato, è quello di creare un hub dedicato a ospitare percorsi di formazione post-laurea avanzata destinati a intercettare, e formare, giovani talenti in grado di portare sviluppo, innovazione, creatività, e quindi generare economie nel nostro territorio. Officina Vanvitelli, ulteriore sede del Dipartimento di Architettura e Design Industriale diretto da Luigi Maffei, mira a formare figure altamente specializzate – tailored profile – in grado di coniugare il sapere artigiano locale con le più avanzate ricerche e sperimentazioni tecnologiche, produttive, distributive, ma, soprattutto, vuole essere un percorso formativo che possa “trattenere” i nostri cervelli più brillanti per contribuire allo sviluppo dei nostri territori. In questo senso si colloca il partenariato con Intesa Sanpaolo, teso a creare quella futura classe dirigente in grado di traghettare la nostra economia in quel mercato di alta qualità che si profila essere, e già lo è, la vera opportunità del futuro sia in ambito nazionale che ancor di più internazionale: la possibilità di promuovere un “Italy Made” partendo dal Sud”.