LIVE: l’On. Camilla Sgambato a Santa Maria a Vico per la presentazione dei candidati Pd

Si sta svolgendo proprio in questi istanti l’Incontro “Un nuovo protagonismo per la Valle di Suessola” voluto da Camilla Sgambato. Ecco le prime dichiarazioni

Grande affluenza a Villa Alba dove Camilla Sgambato, nella sua Santa Maria a Vico, sta presentando i candidati del Partito Democratico alla Camera dei Deputati e al Senato della Repubblica. La Sgambato è candidata alla Camera dei Deputati nella lista del Pd nel collegio plurinominale Caserta e provincia-Campania 02.

Ecco i primi interventi:

“La presenza di questa sera ci fa capire che la gente vuole essere partecipe a questa campagna elettorale. – ha esordito Luigi D’Eliseo, Segretario PD Santa Maria a Vico – Queste elezioni vedono i candidati lavorare in modo compatto per un obiettivo unico. Ecco perché questa sera c’è anche Angela letizia, candidata uninominale Caserta” (assente giustificato, Nicola Caputo, ndr)

Intervenuto Giulio Morgillo, segretario PD Arienzo Grazie Camilla per questa opportunità di condivisione che ci dà. Cinque anni fa non la conoscevo, ho visto una donna caparbia, Diventata una parlamentare esemplare, c’è stata sempre per noi, per Nicola Zimbardi, quando le abbiamo chiesto un supporto per il nostro comune di Arienzo”.

Presente, in rappresentanza del PD San Felice a Cancello, Francesco Buonomano “Camilla ci offre questa sera l’occasione di un ragionamento che parta dal territorio e per il territorio. Abbiamo ragionato sulla possibilità di far rientrare anche la nostra Valle tra gli enti attrattori per il turismo, abbiamo i Ponti della Valle qui vicino, e su questo c’è l’impegno dei nostri consiglieri regionali”.

Presente in assemblea anche l’On. Alfonso Piscitelli, invitato ad intervenire “Non sono del PD, ma ho messo a disposizione lunedì sera tutti gli amici della nostra associazione, Campania in Movimento, che a livello nazionale si rivedono nel perimetro di quest’area politica. È stato un atto sincero di disponibilità, ; poi delle risposte su ciò che stiamo dando al territorio come Regione vanno date.”

Sollecitato da Buonomano sull’ospedale di San Felice a Cancello, Piscitelli ha risposto “L’ospedale di San Felice a Cancello era morto: sono stati aggiunti 80 posti letto e sono stati stanziati 2,2 milioni di euro per essere adeguato e ristrutturato. Ci sono soltanto dei ritardi per ciò che è stato deciso e che verrà fatto. L’Ospedale di San Felice prenderà la strada che gli è stata assegnata dalla programmazione regionale.”

Sulla Valle e su Santa Maria a Vico Piscitelli ha aggiunto “Il Parco Urbano  è un impegno che ho assunto prima da sindaco e poi da consigliere regionale. Il Parco ci ha salvato dalle cave che erano previste in quella zona. Infine, per fare chiarezza rispetto ad alcune non verità che circolano, il sottopasso ai tre ponti è stato voluto da me e dal presidente De Luca che mi ha supportato. Il Comune di Santa Maria a Vico si è attrezzato per presentare un progetto esecutivo ed entro novembre bisognerà andare in appalto, altrimenti il finanziamento sarà perso.”

Ha preso poi la parola Angela Letizia, introdotta dal sindaco di Marcianise Antonello Velardi che ha portato i suoi saluti. Il vicesindaco di Marcianise ha affermato “Ringrazio Camilla Sgambato, dalla quale posso solo imparare, per la sua esperienza parlamentare. Ho un’esperienza amministrativa che ho da vicesindaco di Marcianise dove ogni giorno ci impegniamo per un territorio da rilanciare affinché non sia secondo a nessuno”.

“Mi presento non più come cinque anni fa  – è intervenuta finalmente Camilla Sgambato – ma come una donna che ha fatto o non ha fatto qualcosa. Abbiamo fatto tantissimo, ma dobbiamo presentarci senza autoreferenzialità, in punta di piedi. È una campagna elettorale brutta per i toni, ma esaltante. Abbiamo prodotto 1milioni di posti di lavoro, non promessi sulla carta. Abbiamo investito milioni di euro nella scuola, eppure dobbiamo chiederci perché una persona su due non vuole andare a votare. Ci siamo inimicati la parte più docile del paese, gli insegnanti. Che cosa abbiamo sbagliato? Se non ci poniamo questa domanda – continua la Sgambato – è giusto che la gente ci punisca. Ma alla gente bisogna spiegare che l’alternativa è l’incompetenza del M5S o un centrodestra aggravato dalla presenza forte di Salvini, che si presenta al sud dimenticato tutto ciò che ha detto negli anni scorsi. Non crediamo a Salvini che promette di portare via seicentomila immigrati, è impossibile, a meno che non si preveda come si faceva coi desaparecidos degli anni ’70. ”

Sui Beni culturali la Sgambato afferma “L’Italia è ricchissima. Dobbiamo mettere in rete il nostro patrimonio. Abbiamo dimostrato che non è vero che di cultura non si può vivere.”

“Dobbiamo continuare a fare quello che abbiamo fatto – conclude la deputata Pd – Dobbiamo rimuovere le diseguaglianze sociale per dare a tutti la possibilità di essere pari. Questa è ciò che il nostro centrosinistra deve fare. Siamo usciti dalla crisi, ma non tutti se ne sono accorti. Dobbiamo guardare alle fasce deboli, agli ultimi, al mezzogiorno e alla nostra caserta. Pensiamo a chi è rimasto indietro e solo così avremo una società più giusta.”