NoTriv: Caserta, vota “Si” al Referendum del 17 aprile



A Caserta, in vista del Referendum abrogativo che si terrà il 17 aprile 2016, è nato il Comitato NoTriv, che con la sua propaganda invita gli elettori ad abrogare in parte la legge di stabilità

Cosa significa esattamente la parola trivella? La trivella è uno strumento utilizzato per “trivellare”, ossia perforare, un materiale solido mediante un elicoide che ruota sul suo asse. I tipi principali di perforazione sono i seguenti: Perforazione a secco, Metodo a circolazione inversa, Metodo a circolazione diretta e Perforazione ad aria compressa.

referendumIl referendum abrogativo del 2016, si terrà in Italia il 17 aprile 2016, per proporre l’abrogazione della norma che concede di protrarre le concessioni per estrarre idrocarburi entro 12 miglia nautiche dalla costa italiana sino all’esaurimento della vita utile dei rispettivi giacimenti. Affinché l’esito del referendum sia valido, è richiesta la partecipazione al voto della maggioranza degli aventi diritto. Il colore della scheda elettorale sarà di colore giallo e gli elettori potranno esprimere la loro preferenza o con un “si” o con un “no”.

La questione trivelle sta tenendo banco un poco in tutta Italia, soprattutto al Sud. Anche il Movimento Mo Caserta, è voluto scendere in campo per dire la sua su questo argomento spinoso e delicato. Il coordinatore di tale Movimento è favorevole ad abolire questa legge  perché per lui questi sono vecchi sistemi, antichi, rinnovabili con dei nuovi e moderni, affermati già nei Paesi più avanzati. Per il Movimento politico di Caserta, la legge di stabilità per cui si va a votare non è altro che uno strumento, da parte del governo Renzi, di accentrare i poteri, in modo da annullare le libere decisioni delle Regioni. Ѐ insomma, una battaglia non solo ecologica ma anche democratica  per il coordinatore di “Mo Caserta”.

A Caserta, in vista del Referendum del 17 Aprile 2016, è inoltre nato un Comitato NoTriv che ha lo scopo di coinvolgere tutti gli elettori e a proiettarli a votare “Si”. Votare “Si”, significa voler scegliere di far abrogare questa legge in parte e che le trivellazioni terminino alla data di scadenza della concessione. Votare “No”, implica, invece, la continuazione delle trivelle allo scadere di tale concessione. Per il Comitato NoTriv di Caserta e il Movimento “Mo Caserta” l’unico scopo è quello di difendere l’ambiente e i territori dagli assalti delle multinazionali, che depredano le ricchezze soprattutto del Sud Italia.

Leggi anche