San Nicola La Strada: Palomba e Marx

Ha avvio tra mille polemiche l’apertura di Booksharing on the road, tenutasi presso la Biblioteca Comunale, sita in San Nicola La Strada giovedì 23 giugno 2016.

A precederla è stata l’aggressione verbale alla Presidente di UTOPIA da parte di un impiegato comunale cui era stato chiesto di lasciare aperta la sede dell’evento con tanto di autorizzazione documentata. L’accaduto ha determinato il mutamento di tempi e contenuti degli interventi. Ad aprire l’incontro, incentrato sul rapporto tra l’economista-filosofo Palomba e Marx, è stata la Presidente di Utopia, che dinanzi al nutrito pubblico di astanti, tra cui il Primo Cittadino, coglie l’occasione per levare la voce contro le barriere, reiteratamente, da questi, frapposte al loro operato.

Si è trattato di un accorato appello, volto al disperato tentativo di veder riconosciuto il frutto della propria dedizione. Alla polemica senza appello, mossa dalla portavoce di UTOPIA, il Sindaco e il presente Assessore alla Cultura hanno, debolmente, replicato, ricordando la natura dell’invito, giratogli dai ragazzi, che riguardava, esclusivamente, la trattazione dell’evento culturale, senza entrare, dunque, nel merito della questione. Smorzate le polemiche, si è poi, finalmente, passati al nucleo dell’evento. Lo scrittore Antonio Dentice, tra i maggiori conoscitori del Palomba, ha condotto il pubblico entro il complesso e inaspettatamente attuale mondo dell’economista Sannicolese.

Il raffronto tra i due pensatori ha portato alla luce l’interessante rilettura di Marx del Palomba. L’analisi di questi ha innanzitutto il merito di scindere l’anima economica da quella filosofica nel pensiero dell’intellettuale tedesco. In merito alle sue riflessioni economiche il Palomba ne integra alcune, rigettandone, categoricamente, altre. La profondità delle osservazioni dell’intellettuale sannicolese è riscontrabile, tra l’altro, nella capacità di integrare al pensiero economico di Marx “Capostipite della Dottrina Comunista” a quello del Pareto “tra i maggiori pensatori del Liberismo economico”, conducendo una ricerca scevra da qualsivoglia condizionamento politico.

Il pubblico ha manifestato un vivo interesse, in particolar modo, lì dove si è posto l’accento sulle intuizioni economiche del Palomba, capace, già negli anni ’30 di affermare la caducità di entrambi i sistemi economici vigenti (Comunismo e Capitalismo), preannunciando per entrambi, una fine prossima. Riguardo al primo sistema economico, ne collocava la fine entro l’epilogo dello scorso secolo (previsione rivelatasi esatta); riguardo al secondo preannunciava una crisi economico-religiosa entro il 2030, giustificando, pertanto, la necessarietà della ricerca di una “terza via”. L’evento si è concluso, poi, con un breve rinfresco e rimandando tutti al successivo appuntamento fissato per domenica 3 luglio 2016.