Parete, Luigi sta meglio e si trova all’Istituto Maugeri di Telese Terme

Una pallottola vagante lo aveva colpito alla testa lo scorso 24 dicembre: dopo un lungo coma farmacologico, il giovane Luigi si sta riprendendo

Sono trascorse settimane di angoscia e paura per il 14enne di Parete che la vigilia di Natale dello scorso anno, mentre si trovava in via Vittorio Emanuele, sul corso principale della cittadina, fu colpito alla testa da una pallottola vagante. La mano che ha esploso quel colpo non si conosce ancora, ma ciò che rasserena la comunità dei paretani è la notizia che Luigi Pellegrino si sta riprendendo.

Ad annunciarlo timidamente, rompendo un lungo silenzio, è la mamma del ragazzo, Maria Tamburrino, davanti alle telecamere del Tg3 che l’hanno raggiunta a Telese Terme, all’Istituto Maugeri dove Luigi, uscito dal coma farmacologico di 40 giorni presso l’Ospedale di Caserta, sta effettuando terapie riabilitative. A sostenere Luigi anche la sua amata squadra, la Frocalcio.

“Non voleva che mi facessi riprendere in televisione, è molto riservato, ma si sta riprendendo nel migliore dei modi”, ha affermato la mamma. Merito dei medici casertani e del centro telesino, quest’ultimo un’eccellenza in Campania per i pazienti con gravi cerebrolesioni che possono essere curati nella propria Regione, godendo della vicinanza e dell’assistenza dei propri familiari.