“PROGETTO CASERTA”: TECNOLOGIE ALL’AVANGUARDIA E INNOVAZIONE PER LA RETE ELETTRICA



Questa mattina l’azienda energetica E-Distribuzione ha presentato alle Istituzioni tutte le opere di potenziamento della rete elettrica che interessano la provincia campana. Già in servizio la nuova Cabina Primaria dell’area Saint Gobain

Caserta, 23 ottobre 2017 – Investimenti per 21 milioni di euro, 160 chilometri di nuove linee interrate, due nuove cabine primarie e un nuovo centro satellite grazie a 270 persone impegnate sul campo in quasi 50 cantieri aperti, 150 piani di intervento sulla rete: sono i numeri che raccontano le attività già realizzate del “Progetto Caserta” di E-Distribuzione, la società del gruppo Enel che gestisce le reti di media e bassa tensione. Questa mattina si è svolta presso il Complesso Monumentale Belvedere di San Leucio la presentazione degli interventi di rinnovamento delle reti elettriche provinciali. Alla presenza del sindaco di Caserta, Carlo Marino, il Responsabile di E-Distribuzione Campania, Carlo Spigarolo, ha descritto il piano di attività e i relativi benefici.

Il progetto, concepito alla fine del 2015, è in piena fase realizzativa. Ad oggi, sono già in servizio le 2 nuove Cabine Primarie di St. Gobain e Teano ed è in corso il potenziamento di altre 10, con installazione di trasformatori Alta/Media Tensione, nuovi Quadri di distribuzione in Media Tensione, nuovi sistemi di messa a terra del neutro tramite impedenza (bobine di Petersen). Di particolare rilevanza, per i suoi contenuti innovativi, è l’installazione nella Cabina Primaria di Marzanello di uno dei primi esemplari di trasformatore Alta/Media Tensione a doppio secondario MT, di nuova generazione, che permetterà di migliorare il servizio alle utenze industriali.

Fa parte del progetto anche la realizzazione di 3 nuovi Centri Satellite, dei quali uno è già in servizio e altri 2 attualmente in costruzione; in questi impianti sono state introdotte tecnologie digitali evolute che aumentano l’efficacia dei sistemi di comunicazione per la gestione da remoto degli impianti. Il tutto al fine di migliorare la qualità del servizio offerto ai Clienti. Sono previsti anche lavori di realizzazione di circa 300 km di elettrodotti in Media Tensione, tutti in cavo sotterraneo e quindi invisibili, nella ormai consolidata logica di sostenibilità ambientale degli interventi.

L’incontro è stata l’occasione per condividere l’importanza della qualità del servizio elettrico per lo sviluppo delle attività produttive sul territorio, con gli interventi di Luigi Bosco, Vicepresidente III Commissione AA.PP., programmazione, Industria, Commercio, Turismo, Lavoro ed altri settori produttivi Regione Campania, Gianluigi Traettino, Presidente Confindustria Caserta, Tommaso De Simone, Presidente Camera di Commercio Caserta, Raffaella Pignetti, Presidente Asi di Caserta, Amedeo Lepore, Assessore Attività Produttive e Sviluppo Economico Regione Campania.

Il progetto Caserta rappresenta un esempio ottimale di interventi realizzati nell’ambito di un’ampia visione di insieme che si basa sulle specifiche esigenze del territorio. I lavori rappresentano un’eccellenza in termini di tecnologia e sostenibilità  e permetteranno alle famiglie e alle imprese del territorio di contare su una rete ancora più affidabile e resiliente – ha commentato Carlo Spigarolo –  Questo momento di condivisione testimonia e consolida il positivo dialogo con le istituzioni del territorio che collaborano quotidianamente per la migliore pianificazione ed esecuzione delle attività”.

 “Con la cabina primaria già realizzata alla Saint Gobain e le altre iniziative del Progetto Caserta di E-Distribuzione, – ha commentato il sindaco Carlo Marino – la nostra città e le aree limitrofe diventano il centro di un processo di grande innovazione tecnologica, di cui beneficeranno sia le imprese che i cittadini. Le tecnologie all’avanguardia impiegate garantiranno una maggiore qualità e affidabilità nell’erogazione dell’energia elettrica, con ricadute importanti in termini di servizi ai cittadini e sotto il profilo economico per le imprese. La stabilità nella fornitura di energia, poi, è un elemento di fondamentale importanza per assicurare il corretto funzionamento di strutture strategiche per la tutela e la sicurezza dei cittadini quali, ad esempio, ospedali, cliniche e presidi delle forze dell’ordine”.

 

Leggi anche