Raffaele Cantone ospite alla Libreria Spartaco

Raffaele Cantone ospite della Libreria Spartaco a Santa Maria Capua Vetere il 22 marzo alle 17:30

Con il libro “LA CORRUZIONE SPIEGATA AI RAGAZZI che hanno a cuore il futuro del loro paese” (Mondadori) RAFFAELE CANTONEpresidente dell’Autorità nazionale anticorruzionevenerdì 22 marzo, alle ore 17,30, sarà ospite della Libreria Spartaco, in via Martucci 18 a Santa Maria Capua Vetere (Ce), nell’ambito del ciclo di incontri “Scrittori in carta e ossa”. A rendere vivo il dibattito, i ragazzi del locale liceo classico Cneo Nevio capitanati dalle docenti Laura BaldiMariateresa VeronaLucia Piscopo e Silveria TemporaleIngresso libero in libreria.

“La corruzione è una malattia sociale ed è evidente che potranno salvarci solo i nostri ragazzi e le nostre ragazze, uomini e donne in erba che hanno un ‘cuore sano e pulito’, non ancora contaminato dagli interessi, dalle abitudini, dall’aridità. A loro vogliamo parlare spiegando il significato, le manifestazioni, le cause e gli effetti della corruzione, ma soprattutto i rimedi che, con il loro aiuto, debbono essere messi in campo”. Questo il senso del libro, scritto a quattro mani da Cantone e dal magistrato Francesco Caringella.

Il libro

Che cos’è la corruzione? Coinvolge anche i tutori della legge? C’è corruzione anche all’università? Quanto incide la corruzione nella sanità? Perché le cose vanno così male? Perché la corruzione è spesso sottovalutata? Cosa possiamo fare noi? Queste sono solo alcune delle tante domande che Raffaele Cantone e Francesco Caringella si sono sentiti rivolgere nel corso dei numerosissimi incontri nelle scuole, su quello che possiamo considerare il padre di tutti i mali, ormai infiltrato in ogni settore della nostra società: pubblica amministrazione, appalti, gestione del territorio, ambiente, lavoro, sanità, cultura, università, giustizia, politica. Sono anche alcune delle tante domande a cui i due magistrati hanno deciso di rispondere con questo libro, espressamente rivolto a ragazzi e giovani, perché quello della corruzione non è e non deve essere un tema riservato agli esperti, agli intellettuali, ai giuristi, ma va affrontato insieme ai cittadini del domani, le principali vittime di quello che il presidente della Repubblica Sergio Mattarella ha definito un «furto di futuro». La corruzione non è soltanto un reato contro la pubblica amministrazione, è molto di più e di peggio. È un problema culturale, una malattia sociale, un dramma economico, una ferita alla democrazia. I soldi che finiscono nelle tasche dei corrotti vengono sottratti alla collettività, al bene pubblico, all’avvenire dei nostri figli, a ognuno di noi. Significano opere pubbliche infinite, ospedali inefficienti, ambiente violentato, cultura al collasso, cervelli in fuga, giustizia drogata, perdita di investimenti stranieri, immoralità della politica. Di corruzione è quindi importante parlare a tutti i livelli, partendo dalle scuole, per insegnare che si può e si deve vivere senza lasciarsi tentare dalle sirene del facile guadagno, senza imboccare scorciatoie, con rigore, correttezza, rettitudine. Perché la corruzione si sconfigge (anche) con la conoscenza. Dunque è fondamentale poter entrare in un mondo difficile con le idee più chiare, con le giuste informazioni, il senso critico e l’apertura mentale che aiutano a scegliere.

Lo scrittore in carta e ossa

Raffaele Cantone, già pm alla Direzione distrettuale antimafia, è magistrato della Cassazione e attualmente presidente dell’Autorità nazionale anticorruzione. Ha pubblicato “Solo per giustizia” (Mondadori 2008), “I gattopardi” (Mondadori, con Gianluca Di Feo), “Operazione Penelope” (Mondadori), “Football clan” (Rizzoli), “Corruzione e anticorruzione. Dieci lezioni”, con Enrico Carloni (Feltrinelli), “La corruzione spiegata ai ragazzi che hanno a cuore il futuro del loro paese” (Mondadori, con Francesco Caringella).

*  *  *

Libreria Spartaco, Santa Maria Capua Vetere (Ce)

Mercoledì 20 marzo, ore 20

Leggo Rifletto Pratico:

incontro lo Yoga

con Mariateresa Verona

Ingresso libero

Nel secondo INCONTRO CON LO YOGA, mercoledì 20 marzo alle ore 20, nella LIBRERIA SPARTACO in via Martucci 18, MARIATERESA VERONA porterà i presenti verso la sperimentazione di pratiche di attenzione che conducono allo stato di meditazione; nell’ascolto consapevole sarà raggiunto uno stato meditativo di benessere e rilassatezza per il corpo; soprattutto, si donerà calma, serenità e lucidità alla mente.

Si consiglia di venire con abbigliamento comodo, CALZINI, possibilmente un CUSCINO o un PLAID. Ingresso libero.

“Quando la mente è focalizzata non esiste il tempo. Il tempo non è altro che una modificazione della mente. Nello stato meditativo non esiste né il passato né il futuro, ma solo la consapevolezza dell’Io sono nell’eterno ora”. Swami Sivananda

Incontro con lo yoga

Lo yoga è una disciplina millenaria che coniuga il benessere di corpo, mente e spirito; incontrare lo yoga è incontrare se stessi attraverso la conoscenza del corpo, l’ascolto del respiro, la consapevolezza della proprie emozioni e dei meccanismi mentali che le muovono. Lo yoga non cambia il mondo, cambia la nostra prospettiva, il nostro modo di guardarlo e interagire con esso.

MARIATERESA VERONA da dodici anni pratica e insegna yoga; ha perfezionato gli studi specifici conseguendo il diploma di abilitazione all’insegnamento dello yoga classico del quadriennio di Formazione insegnanti (anni 2013-2017)  presso l’associazione culturale Brahmananda di Roma patrocinata dalla Regione Lazio e diretta dal maestro Piero R. Verri.

Nel 2011 si é diplomata come operatrice professionale Shiatsu presso l’Istituto europeo di Shiatsu di Roma; nel 2012 ha superato l’esame di abilitazione e si è iscritta al Registro italiano di operatori ed insegnanti Shiatsu presso la Fisieo (Federazione Italiana insegnanti e operatori Shiatsu).

Ha partecipato e collaborato a diversi seminari di tantra yoga, hatha-yoga, yoga e longevity, yoga e reconnection, seminari di yoga pre-parto, seminari di mantra e canti armonici, seminari di meditazione. Si interessa inoltre di filosofia ayurvedica, dei suoi principi e dei concetti base per una corretta alimentazione.

Nata nel 1968, laureata in Lettere classiche con indirizzo archeologico, insegna Italiano, latino e greco presso la sede del liceo classico dell’Isiss Amaldi -.Nevio di Santa Maria Capua Vetere.