STAZIONE CASERTA: AL VIA SECONDA FASE RIPRISTINO MARCIAPIEDE PRIMO BINARIO

Partiti oggi gli interventi per la seconda fase di recupero della funzionalità e per l’accesso sul marciapiede del binario uno nella stazione di Caserta

Il 29 ottobre scorso un fulmine aveva causato un incendio in un locale tecnico, posto nei sotterranei della stazione, distruggendo i cavi di alimentazione elettrica dei sistemi per la gestione della circolazione treni, provocando ingenti danni anche alle strutture sovrastanti.

Circa 100 persone, fra tecnici di Rete Ferroviaria Italiana (Gruppo FS) e dipendenti di ditte appaltatrici, hanno lavorato per un mese per riparare i consistenti danni e consentire il ripristino, in pochi giorni, del regolare traffico ferroviario.

Lunedì 27 novembre, è stata completata la prima fase di interventi che hanno restituito la fruibilità di circa 150 metri di marciapiede a servizio del binario uno.

Oltre 60 chilometri di cavi, di varie tipologie e dimensioni, sono stati sostituiti perché totalmente distrutti o resi inutilizzabili dal fuoco, mentre parte della banchina è stata ricostruita.

Inoltre, sono state ripulite e tinteggiate tutte le pareti danneggiate dall’incendio e rinnovate le parti di solaio del cavedio dove si erano propagate le fiamme.

RFI prevede di concludere i lavori entro fine anno. Impegno economico complessivo circa 6 milioni di euro per la stazione di Caserta.