Vanvitelli, il Dipartimento di Architettura e Disegno industriale diventa “Plastic Free”

Il Dipartimento di Architettura aderisce alla campagna Plastic Free con l’installazione di un depuratore d’acqua allo scopo di eliminare il consumo di bottiglie di plastica

Plastic Free è una campagna promossa dal Ministro dell’Ambiente e della tutela del territorio e del mare, Sergio Costa. L’iniziativa è stata presentata oggi, al Dipartimento di Architettura e Disegno industriale di Aversa. Già dal 21 gennaio, presso il citato Dipartimento, ogni studente, docente e dipendente può bere acqua gratuitamente, versandola nella propria borraccia dall’apposito erogatore. Questa soluzione, attraverso l’uso di una borraccia di materiale non plastico, permetterà di evitare il consumo delle classiche bottigliette di plastica, inquinando meno l’ambiente.

L’erogatore di acqua pubblica, batteriologicamente e periodicamente controllata sia a temperatura ambiente o refrigerata che frizzante, è installato dall’azienda Acquatec. Ogni tre mesi, Acquatec fornirà al Dipartimento i dati relativi al risparmio della plastica.

Inoltre, ogni studente potrà personalizzare la propria borraccia con il marchio adesivo V: Plastic Free, progettato dalle studentesse Maria Grazia Spanò e Giulia Spanò all’interno delle loro tesi di laurea in design grafico presso il corso di studio in ‘Design e Comunicazione’, attivo presso il Dipartimento di Architettura e DisegnoIndustriale. ll marchio adesivo V: Plastic Free è distribuito gratuitamente presso la Direzione del Dipartimento di Architettura e Disegno Industriale e sarà apposto direttamente sulla borraccia a chi ne farà richiesta.

Il Dipartimento di Architettura e Disegno industriale è il primo in Italia a porre in essere l’iniziativa per l’abolizione delle bottigliette di plastica con l’installazione di un erogatore di acqua pubblica e il progetto di un marchio plastic free.